Cos’è e come funziona il filtro adsl…

Molto spesso mi capita d’intuire che molti non sanno cosa sono ed a cosa servono i filtri ADSL, quindi ho pensato di fare questa mini spiegazione.
Il segnale ADSL occupa una banda di frequenza compresa circa da 4 Khz a 1Mhz, mentre per parlare al telefono si utilizza la banda compresa tra circa 300 Hz e 3.4 Khz.
Anche i modem analogici utilizzano questa ultima banda e dal punto di vista telefonico sono equivalenti ad una comunicazione vocale.
Il segnale ADSL non deve entrare nei telefoni, pena un fastidioso fruscio di fondo, ecco perché viene utilizzato un filtro, il cui compito è appunto dividere le frequenze.
Le frequenze da 4 Khz a 1Mhz saranno indirizzate verso il Modem, mentre la banda compresa tra 300 Hz e 3.4 Khz sarà indirizzato al telefono.
L’unico scopo che hanno è quello di separare fisicamente le frequenze adsl da quelle telefoniche.
La linea adsl per funzionare non ha bisogno di nessun filtro. L’unico scopo che hanno è quello di separare fisicamente le frequenze adsl da quelle telefoniche.

Sulle prese filtrate posso utilizzare liberamente la linea normale anche per esempio con un modem 56k, e anche se nel contempo sono connesso via adsl.
Deve essere installato un filtro per ogni apparato. Non serve metterlo alle prese non utilizzate.
E’ sconsigliabile collegare più di un apparato per filtro, si modifica il comportamento del filtro che degrada le sue prestazioni. Questa soluzione e perché inevitabile si si hanno poche prese e tanti apparati. Non è possibile comunque danneggiare il filtro.

Esistono diversi tipi di filtri: tutti filtrano, ma con differente precisione. Alcuni possono non lasciare passare un residuo di portante ADSL nel telefono il quale fruscerà un po la portante della linea ADSL quello che avvertono i clienti quando si lamentano del fruscio.
La qualità del filtro dipende dalla accuratezza della sua progettazione e di solito anche dal numero e qualità dei componenti montati. Io utilizzo quelli
standard Telecom senza problemi.
Se si hanno molte prese telefoniche, anziché installare parecchi filtri, conviene installare uno splitter.
Si installa tra la linea Telecom in ingresso e tutte le prese.

Spero di essere stato utlile.

 

[wpi_designer_button slide_id=1250]

Commenti

  1. Roberto

    Ciao, posso ripubblicare una parte dei contenuti di questa pagina se metto un collegamento sul mio sito internet?

  2. Autore
    del Post
    admin

    Buongiorno, certamente. Grazie per aver chiesto :-). Buona Domenica

  3. paola

    buongiorno,
    ho letto il suo articolo e mi complimento con lei per la chiarezza.
    Premetto che sia io che mia sorella, che ha il problema che le sottopongo, non siamo molto informatizzate (io qualcosa di più, ma esclusivamente riguardo a programmi e ricerche su internet e quasi nulla riguardo alle tecnologie soprattutto per quanto riguarda quelle relative alle telecomunicazioni).
    Mia sorella ha da alcuni mesi un problema di connessione ADSL che cade spesso, rimanendo assante per tempi anche lunghi: Il problema si è presentato (coincidenza temporale?) al cambio di pc…
    Finora il tecnico del computer non ha riscontrato nessun problema, il tecnico Telecom (suo gestore, intervenuto a distanza, non l’abbiamo ancora fatto intervenire sul posto visti gli alti costi) neppure. Il modem apparentemente sembra funzionare, è un Netgear wireless con circa 4 anni di attività. L’ultima indicazione di ieri, a distanza, di un tecnico Telecom è di provare a sostituire il filtro, che secondo lui si deteriora in un paio di anni.
    E’ sensato il consiglio? e nel caso che tipologia di filtro si deve acquistare? ho visto sui forum che non tutti i filtri funzionano!
    Il modem è in una stanza e il pc in un’altra…io avevo ipotizzato una perdita di segnale dovuta a barriere architettoniche, ma il problema si presenta saltuariamente.
    Grazie!
    Paola Merlo (Torino)

  4. Autore
    del Post
    Felice Claudio Sidari

    Bongiorno Sig. Paola,
    La ringrazio per I commenti positivi sull’articolo, cerco sempre d’usare un linguaggio semplice.
    In merito al problema di connessione descritta, dagli elementi in mio possesso escluderei il filtro.
    Secondo me le cause sono da ricercare altrove, esempio:
    1) interferenze ambientali che attenuano il segnale wifi;
    2) distanza tra il router/modem Netgear ed il PC;

    Gli indizi che rendono più complessa la comprensione e soluzione dell’anomalia descritta sono:
    A) il problema è emerso in coincidenza con l’utilizzo di un nuovo PC;
    B) il problema è intermittente( con poche informazioni in merito a come si palesa l’anomalia e quanto dura).
    Tempo permettendo farò un articolo che serve ad risolvere i più comuni problemi di comunicazione.
    Buona giornata.

  5. paolo

    Buongiorno o un problema nel senso che a valle della presa dove o montato dal Vodafone Station 2 non funzionano i telefoni anche con un filtro, e non solo, nella seconda presa a disposizione della Station, il telefona funziona ma aime non squilla al momento di una chiamata. Il telefono funziona è ovvio o fatto prove, anche spegnendo o staccando la presa della prima linea dietro la station, posso chiamare da li, ma non ricevere.

    Grazie e Buona Giornata

    Paolo

  6. Autore
    del Post
    Felice Claudio Sidari

    Buongiorno Sig. Paolo,
    il problema da lei esposto potrebbe dipendere dal tipo di collegamento delle prese telefonice dell’ambiente in cui è collegata la Vodafone station.
    Le consiglio di visionare il link che segue per capire se è come penso un problema di presa.

    http://www.infostrada.it/it/at/scheda48.phtml

    Buona giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *