Come funziona l’Adsl…

ADSL è l’acronimo di Asymmetric Digital Subscriber Line, ovvero “linea digitale asimmetrica per l’abbonato”. Si tratta di una tecnologia capace di trasformare una normale linea telefonica(Doppino telefonico) in una linea digitale ad alta velocità.
La velocità che l’ADSL può raggiungere è variabile a seconda del contratto che stipuliamo con il nostro provider.
I contratti possono variare da 640 Kbit per secondo a 20 Mbit/s in ricezione, e 320 Kbit/s in trasmissione.

La connessione ADSL come dice il nome stesso è asimmetrica, ciò significa che le velocità di invio e di ricezione dei dati non sono uguali.
La tecnologia ADSL utilizza bande di frequenza completamente diverse da quelle normalmente impiegate da una connessione tradizionale (PSTN).

La frequenza dedicate alla comunicazione dati sono completamente differenti da quelle dedicate alle comunicazioni vocali (telefoniche, fax). Per la fonia sono usate le frequenze comprese tra 300 e 3400 Hz.
L’ADSL utilizza la frequenza a partire da 25 KHz (non sovrapponendosi quindi alle frequenze audio della fonia), arrivando fino a 1100 KHz, sfruttando tale fetta per inviare e ricevere i dati. Ovviamente sarà più piccola la fetta di frequenze che l’utente usa per trasmettere rispetto alla ricezione, visto che qualsiasi abbonamento ADSL privilegia quest’ultima. In particolare, quelle comprese tra 25,875 KHz e 138 KHz vengono impiegate per le comunicazioni upstream mentre quelle tra 138 KHz e 1104 KHz per il downstream.

grafico filtro ADSL

 

Continua a leggere Come funziona l’Adsl…

Sono un appassionato di tecnologia da più di 15 anni mi occupo professionalmente d’informatica(sistemista, formatore tecnico, quality assurance cordinator, web designer); la mia passione per internet nacque nel lontano 1998, quando mi avvicinai al mondo del web navigando con un modem da 33 kB/s, nel 2001 realizzai il mio primo sito web, da allora ho continuato ad ampliare le mie conoscenze in campo informatico.
Le informazioni professionali più dettagliate puoi trovarle su LinkedIn.

Cos’è e come funziona il filtro adsl…

Molto spesso mi capita d’intuire che molti non sanno cosa sono ed a cosa servono i filtri ADSL, quindi ho pensato di fare questa mini spiegazione.
Il segnale ADSL occupa una banda di frequenza compresa circa da 4 Khz a 1Mhz, mentre per parlare al telefono si utilizza la banda compresa tra circa 300 Hz e 3.4 Khz.
Anche i modem analogici utilizzano questa ultima banda e dal punto di vista telefonico sono equivalenti ad una comunicazione vocale.
Il segnale ADSL non deve entrare nei telefoni, pena un fastidioso fruscio di fondo, ecco perché viene utilizzato un filtro, il cui compito è appunto dividere le frequenze.
Le frequenze da 4 Khz a 1Mhz saranno indirizzate verso il Modem, mentre la banda compresa tra 300 Hz e 3.4 Khz sarà indirizzato al telefono.
L’unico scopo che hanno è quello di separare fisicamente le frequenze adsl da quelle telefoniche.
La linea adsl per funzionare non ha bisogno di nessun filtro. L’unico scopo che hanno è quello di separare fisicamente le frequenze adsl da quelle telefoniche.

Continua a leggere Cos’è e come funziona il filtro adsl…

Sono un appassionato di tecnologia da più di 15 anni mi occupo professionalmente d’informatica(sistemista, formatore tecnico, quality assurance cordinator, web designer); la mia passione per internet nacque nel lontano 1998, quando mi avvicinai al mondo del web navigando con un modem da 33 kB/s, nel 2001 realizzai il mio primo sito web, da allora ho continuato ad ampliare le mie conoscenze in campo informatico.
Le informazioni professionali più dettagliate puoi trovarle su LinkedIn.